Skip to content

A Feed the Future lo stand di Commissione Difesa Vista Onlus

This is Tooltip!

Per Time4child il tema della salute, anche degli occhi, è fortemente connesso al futuro

Ci sarà anche lo stand digitale di Commissione Difesa Vista Onlus a “Feed The Future”, l’evento 2021 di Time4child.

L’associazione, che ha l’obiettivo di informare in maniera corretta e puntuale su argomenti legati alla salute del bene vista, promuoverà la cultura della prevenzione visiva nel corso della manifestazione dedicata ai ragazzi per far loro sviluppare pensiero critico e senso di responsabilità con i quali affrontare il futuro.

Dall’11 al 15 novembre CDV Onlus parteciperà, quindi, per sostenere l’importanza della cura per i propri occhi, attraverso webinar e materiale informativo dedicato alla salute oculare di bambini e ragazzi.

Nello stand digitale si parlerà di tre temi: “Vista e guida sicura”, ovvero l’importanza dell’efficienza visiva per guidare in sicurezza; “Bambini e ragazzi in età scolare”, cioè consigli CDV per la loro vista e legami che sussistono tra sotto-correzione, postura e deficit di apprendimento scolastico; “Didattica a distanza, luce blu e stress visivo”, per conoscere gli strumenti di difesa per il benessere visivo in una società sempre più dominata dalla visione da vicino.

Per Time4child il tema della salute è fortemente connesso al futuro: in quanto diritto da tutelare e garantire a tutti, in quanto pilastro dell’economia e della società, in quanto sinonimo di benessere e vita. Gli occhi sono organi estremamente preziosi e delicati perché ci consentono di percepire il mondo e comunicare con ciò che ci circonda.

L’80% delle informazioni che giungono al cervello passano attraverso gli occhi, oggi sempre più sollecitati da device tecnologici, guida e raggi UV. Presbiopia, ipermetropia, miopia e astigmatismo sono i difetti visivi più diffusi che possono essere corretti, se diagnosticati in tempo.

Inoltre, anche gli occhi più giovani possono essere colpiti da patologie che causano ipovisione, sebbene con una frequenza diversa dagli adulti: patologie retiniche (25% dei casi); malattie corneali (20%); cataratta (13%); glaucoma (6%); patologie globali del bulbo oculare (17%); traumi (19%). Ma nel 40% dei casi le malattie causa di ipovisione si possono prevenire attraverso buone abitudini e visite oculistiche regolari da effettuare sin dalla tenera età. Ai 4 e ai 6 anni per i bambini nati a termine senza complicanze, ad esempio.*

Teniamo d’occhio, a “Feed The Future” dall’11 al 15 novembre per un focus sulla prevenzione visiva.