Skip to content

GIOCO D’AZZARDO, GIOCO BUGIARDO: una co-progettazione per il contrasto al gioco d’azzardo patologico

This is Tooltip!

Time4child Cooperativa Sociale è stata selezionata dall’Azienda Servizi alla Persona IRAIM su incarico della Regione Lazio per il progetto “Gioco d’azzardo, gioco bugiardo”, nel quale opererà attraverso Unità di Strada e gruppi Auto-Mutuo-Aiuto, nei territori della ASL RM4 Cerveteri e Santa Marinella. 

‘Gioco d’azzardo, gioco bugiardo è una co-progettazione di interventi innovativi per il contrasto al gioco d’azzardo patologico, come descritto dal D.G.R. n.551 del 05/08/2021, da realizzarsi nell’ambito del territorio di Roma Capitale e Città Metropolitana.  

Time4child, dopo aver risposto a una manifestazione di interesse di IRAIM, Istituti Raggruppati per l’Assistenza all’Infanzia e ai minori, è stata selezionata per questo progetto per intervenire concretamente nei distretti RM4/1 Civitavecchia e RM4/2 Ladispoli e, nello specifico, nei territori di Cerveteri e Santa Marinella.

“Questo progetto è importante in quanto gli interventi mireranno a integrare i servizi attuali, svolgendo attività di prevenzione, sensibilizzazione ed informazione del pubblico fino all’aggancio dei soggetti a rischio o con disturbo da gioco d’azzardo (DGA), alla valutazione del bisogno individuale nei casi più critici ed infine all’accompagnamento verso i servizi di supporto presenti sul territorio. Le Unità di Strada e i Gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto, serviranno a informare e sostenere sia le persone con DGA, che i loro familiari” afferma Raffaella Fonda, Direttrice della Cooperativa Time4child. 

Il disturbo da gioco d’azzardo è un comportamento problematico persistente, legato al gioco d’azzardo, che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, classificato nel 2013 dal Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) come dipendenza comportamentale. 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce questo disturbo come una vera e propria patologia mentale, caratterizzata da impulsi incontrollabili a giocare d’azzardo o fare scommesse in denaro. Il gioco d’azzardo è spesso considerato un “rifugio della mente”, un’occasione per costruire una realtà parallela alternativa a quella quotidiana, e porta a compromissioni delle relazioni significative, problemi sul lavoro o con lo studio. 

L’emergenza del disturbo da gioco d’azzardo è riconosciuta ormai nelle programmazioni nazionali e locali, il disturbo da GAP è stato inserito tra le patologie cui il diritto di cura è incluso nei LEA (legge stabilità 2018), con la legge 5/2013 la Regione Lazio ha intrapreso con decisione l’attivazione di programmi di comunicazione pubblica e di prevenzione. 

Per dare risposta a questo crescente bisogno, acuitosi, come tutte le fragilità, durante la pandemia da Covid-19 nasce e si articola il progetto iniziato il 14 luglio 2022, momento nel quale Time4child ha iniziato a costruire la rete territoriale. 

Uno degli obiettivi principali del progetto è, infatti, consolidare la rete territoriale mettendo in campo energie utili a sostegno dei servizi sociali presenti (SERD, Centri di Salute Mentale, servizi sociali del Comune, ecc.), evitando sovrapposizioni ma intervenendo nelle aree scoperte di un territorio così vasto come quello della RM4. “Un lavoro che durerà due anni e che avrà il fine di dare vita ad un protocollo di intesa operativo con tutto gli attori coinvolti”, conclude Raffaella Fonda.